Un Grande Cavaliere

“Oggi siamo felici di festeggiare Gaetano Fuso per l’importante onorificenza appena ricevuta dal Presidente Mattarella. Gaetano per noi è un esemplare modello di eroico amore per la vita; lo ringraziaremo sempre per aver creato la spiaggia di IO POSSO per i malati di SLA e aver dimostrato al mondo che, nonostante la malattia, possiamo continuare…

Una Voce Indimenticabile

Michele Riva lo ricordo con commozione, per aver dimostrato con le sue scelte di credere fermamente nella vita, amandola fino a sopportarne il dolore con una forza tale da incoraggiare l’Italia. Quando abbiamo deciso di realizzare il veicolo attrezzato per i malati di SLA, lui è stato il primo ad aiutarmi. Si è recato personalmente…

La straordinaria storia di Danilo Ferrari

http://www.panorama.it/scienza/storia-danilo-ferrari-catania/ Lui la guarda e lei traduce. Ogni parola? “Parola per parola. Ho tempo, tanto tempo. Il tempo è una grande ricchezza”. Non sbaglia mai? “Quando non capisco una parola, lo aspetto. Poi vado avanti”. Forse un giorno potrebbe stancarsi… “Adesso sono io che ho bisogno di lui. Oggi Danilo ha 29 anni. È dalla…

..un grande Guerriero

Ricorderemo insieme un grande ‘guerriero’ che ha affrontato con dignità e forza davvero speciali tutto il percorso della malattia, sempre affiancato dai suoi figli meravigliosi e dalla sua instancabile e incrollabile moglie. Un grazie sincero per non essersi mai arresi e aver incoraggiato incredibilmente anche gli altri CON CUORE IMPAVIDO sempre!

Corre contro la Sla “per” la madre

Maniago, Michele Roveredo mantiene la promessa: 600 km in 4 regioni L’aveva promesso. Se la mamma Piera, affetta da Sla (sclerosi laterale amiotrofica), fosse tornata a casa dall’ospedale, il maniaghese Michele Roveredo, presidente di Asla Pordenone, avrebbe ringraziato Dio alla propria maniera. E così, sabato scorso è iniziata la sua nuova impresa: 600 chilometri di…

Cosenza: gravi carenze nell’assistenza ai malati di SLA-

La condizione dei malati di SLA a Cosenza è grave: le cure domiciliari integrate fondamentali per i pazienti dopo la dimissione dall’ospedale sono carenti sia in termini quantitativi che qualitativi. Assenza di specialisti, operatori e infermieri specificatamente formati, ausili come letti e materassi antidecubito inadeguati alle esigenze dei pazienti sono i principali problemi denunciati dai…