“Con cuore impavido” si unisce ad Aisla nel sostenere la carta dei 7 diritti del malato di sla e vuole aggiungere Il diritto a continuare a sperare , contro ogni ORMAI ingiustamente pronunciato da quanti si occupano dell’assistenza del malato di sla, che il 21 giugno, giorno del solstizio estivo, sia un giorno di ‘svolta’ nel campo della ricerca , in vista di una cura che porti a bloccare e poi a guarire da questa patologia.
Abbracciamo con questa speranza tutti i malati di sla, cui ci sentiamo profondamente vicini, a tutti lanciamo il messaggio:
Siate cuori impavidi!
Non lasciatevi abbattere dallo scoraggiamento!
In voi, in ognuno di voi, c’è una grande forza, traspare dai vostri occhi, che sono speciali perché esprimono il diritto alla vita.
Avete la possibilità che non tutti hanno di dimostrare al mondo che, nonostante tutto, voi ci siete e la vostra presenza, per chi vi sta vicino, è promessa di gioia e di amore.
Grazie per tutte le volte che con un sorriso scegliete di continuare a lottare!
Rita Bianco